Warning: Illegal string offset 'title' in /home/customer/www/ristrutturazione-torino.it/public_html/wp-content/plugins/apcore/widgets/zt_recent_portfolios_by_category.php on line 22

Warning: Illegal string offset 'category' in /home/customer/www/ristrutturazione-torino.it/public_html/wp-content/plugins/apcore/widgets/zt_recent_portfolios_by_category.php on line 23

Warning: Illegal string offset 'number' in /home/customer/www/ristrutturazione-torino.it/public_html/wp-content/plugins/apcore/widgets/zt_recent_portfolios_by_category.php on line 24
Close

BOSCO VERTICALE

ALCUNI ESEMPI DI BOSCO VERTICALE

BOSCO VERTICALE

  • La Torre dei Biancospini: trova la sua collocazione in Olanda, nello specifico nell’area di Jaarbeurs Boulevard, nei pressi della stazione di Utrecht. Il progetto, iniziato nel 2019, ha il termine previsto per il 2022; il progetto vede come architetto a capo lo stesso Boeri, il quale ha pensato una torre alta circa 90 metri, in grado di ospitare 10.000 alberi differenti, grazie ai quali verranno assorbite 5,4 tonnellate di anidride carbonica.
  • La Torre dei Cedri: la città di Losanna acquisirà un magnifico profumo di cedro, grazie alla nuova struttura progettata in Svizzera. Si tratta di un’altra torre, che verrà costruita per dare spazio a 100 alberi per ognuna delle 4 specie di cedro, oltre ai 6.000 arbusti e 18.000 piante sempreverdi o tappezzanti. L’altezza su cui questo bosco di cedri si svilupperà sarà di 117 metri e darà luogo ad appartamenti, uffici, spazi collettivi, un ristorante, e anche una palestra, il tutto in 36 piani di altezza.
  • Anche Chicago, dopo una visita a Milano da parte del sindaco Rahm Emanuel, prende la decisione di costruire un edificio in grado di ospitare un Bosco Verticale nel mezzo della metropoli. Da qui l’idea di creare anche un gemellaggio tra le due città.

 

Oltre all’enorme impatto positivo che ha sull’ambiente, il Bosco Verticale migliora decisamente la qualità della vita anche al suo stesso interno. Infatti, non è da trascurare anche il potere isolante che hanno gli alberi, sotto ogni punto di vista: d’estate filtra la luce del sole, favorendo nell’ambiente interno una temperatura più fresca; viceversa, d’inverno, l’assenza di fogliame permette alla luce e al calore del sole di entrare e riscaldare gli interni. Nelle giornate più ventose, gli alberi fungono da barriere, così accade anche per gli inquinamenti acustici e dell’aria.

 

Grazie all’idea e al progetto iniziale dell’architetto Stefano Boero, abbiamo la possibilità di rimediare ad errori commessi nel passato nei confronti della natura e aiutarla ad aiutarci nella vita di tutti i giorni con un impatto su noi stessi e il pianeta intero.

E cosi un po’ alla volta assistiamo alla ristrutturazione delle nostre cita.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.