Warning: Illegal string offset 'title' in /home/progetta/public_html/ristrutturazione-torino.it/wp-content/plugins/apcore/widgets/zt_recent_portfolios_by_category.php on line 22

Warning: Illegal string offset 'category' in /home/progetta/public_html/ristrutturazione-torino.it/wp-content/plugins/apcore/widgets/zt_recent_portfolios_by_category.php on line 23

Warning: Illegal string offset 'number' in /home/progetta/public_html/ristrutturazione-torino.it/wp-content/plugins/apcore/widgets/zt_recent_portfolios_by_category.php on line 24
Close

SUPERGA

SUPERGA DI TORINO

SUPERGA

Tutto ha avuto inizio per un voto che il duca di Savoia Vittorio Amedeo II fece durante una battaglia contro i francesi davanti alla statua della Madonna delle Grazie.

Nella chiesa che si ergeva sulla collina di Superga promise che, se la battaglia si fosse svolta a loro favore, avrebbe fatto edificare la basilica che ormai tutti conosciamo.

La sua costruzione in stile tardo barocco e neoclassico iniziò nel 1717, ma venne completata con le varie ristrutturazioni nel 1731.

Si tratta di una basilica di grandi dimensioni (lunga 51 m e alta 75, si trova a 672 metri sul livello del mare) ed è proprio questa sua caratteristica che  le permette di essere visibile addirittura dal centro della città di Torino.

Da qui è possibili avere una visione ampia della città di Torino.

Si tratta di un luogo panoramico molto visitato da chiunque faccia una tappa nell’ ex terra sabauda.

La parte più caratteristica è la cupola. Costituita da due calotte (interna ed esterna) divise da un intercapedine, può essere considerata un lavoro avanguardista.

L’interno della chiesa è costituito da una pianta a croce greca e decorato da moltissime sculture in marmo di Carrara.

Inoltre è costituito da sei cappelle e quattro altari.

Molto interessante è il fatto chele tele dell’altare principale e la cupola sono ispirate alle opere romane del Borromini.

All’ interno della Cappella del Voto vi è la statua in legno della Madonna delle Grazie a cui si era rivolto Vittorio Amedeo II per riuscire a vincere sui francesi.

Per quanto riguarda la cripta vengono custoditi i resti di Vittorio Amedeo II, Carlo Emanuele III, Carlo Alberto e Vittorio Emanuele I.

Nel 1884 è stata aperta una funicolare che collegava Superga alla zona Sassi di Torino, trasformata più tardi in tranvia.

Tutt’ora Superga viene utilizzata per recarsi alla basilica e viceversa .

L’avvenimento più recente riguarda una tragedia accaduta nel maggio del 1949 quando l’aereo che trasportava i giocatori del Torino Football Club, in rientro dalla città di Lisbona, si schiantò sul colle senza lasciare alcun superstite.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.